Pnrr, costituito il tavolo per monitorare le misure di rafforzamento degli enti locali

10 febbraio 2022

La messa a terra del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza passa anche per il monitoraggio delle misure adottate. Con questa funzione è stato istituito oggi il Tavolo di lavoro per monitorare le modalità di funzionamento degli strumenti introdotti a sostegno degli enti locali, l’efficacia della loro attuazione e le eventuali ulteriori necessità che dovessero emergere sui territori. 

A coordinarlo sono congiuntamente il Dipartimento della Funzione pubblica e il Dipartimento degli Affari regionali e le Autonomie, con la partecipazione di rappresentanti del Ministero dell’Economia, del Dipartimento per le politiche di coesione, di Regioni, Province e Comuni.

Ricordando il grido di aiuto giunto dai territori all’Assemblea Anci di Parma, il ministro per la Pubblica amministrazione, Renato Brunetta, ha affermato come il Governo abbia raccolto tale grido “approvando un ventaglio di misure senza precedenti. Misure che potenziano le capacità assunzionali degli enti attraverso trasferimenti diretti, fondi appositi e regole semplificate e rapide di reclutamento del personale. Con il tavolo appena costituito continuiamo l’impegno a fianco di Regioni, Province e Comuni per costruire la nuova Italia”.

“Il Governo Draghi crede nella capacità amministrativa degli enti locali” - queste le parole del ministro per gli Affari regionali e le autonomie, Mariastella Gelmini che, evidenziando l’occasione storica rappresentata dal Pnrr, ha continuato: “per questo abbiamo previsto la presenza della Conferenza delle Regioni nella cabina di regia per l’attuazione del Pnrr e abbiamo reso protagonisti dei bandi anche i Comuni e le Province”. 

“È un’ottima iniziativa – ha commentato il ministro per il Sud e la Coesione territoriale, Mara Carfagna - e risponde a una necessità concreta: verificare che i sostegni agli enti locali messi in campo non restino sulla carta ma siano ben compresi e impiegati, individuando e correggendo ogni criticità man mano che si presenta”.

Massimiliano Fedriga, presidente della Conferenza delle Regioni, evidenziando l’utilità di uno strumento come questo per dare concretezza agli interventi del Pnrr, ha sottolineato come “Il Tavolo consentirà di entrare nel merito delle diverse situazioni locali, dando maggiore coerenza al processo in corso e fornendo utili supporti laddove necessario”. 

“Apprezziamo la disponibilità del Governo a rafforzare la collaborazione con gli enti locali nella fase di attuazione del Pnrr – ha commentato il presidente dell’Anci Antonio Decaro – con il tavolo di monitoraggio che abbiamo deciso di far partire potremo affrontare e risolvere di volta in volta i problemi che riscontreremo”.

“Per le Province – ha concluso il presidente dell’Upi Michele de Pascale - sarà l’occasione, tra l’altro, per verificare i progressi dell’opera di rafforzamento della capacità amministrativa degli enti attraverso l’assunzione di personale specializzato, che è presupposto essenziale per la buona riuscita del Piano”.

Tags: PNRR
scroll