Di cosa si occupa il D.L. 31 maggio 2021, n. 77?

09 maggio 2022
Il D.L. 31 maggio 2021, n. 77 definisce il quadro normativo nazionale della governance del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza (PNRR)
Il D.L. 31 maggio 2021, n. 77 (convertito con modificazioni dalla L. 29 luglio 2021, n. 108) definisce il quadro normativo nazionale finalizzato a semplificare e agevolare la realizzazione dei traguardi e degli obiettivi stabiliti dai seguenti provvedimenti: Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza (PNRR), di cui al regolamento (UE) 2021/241 del Parlamento europeo e del Consiglio del 12 febbraio 2021; Piano nazionale per gli investimenti complementari di cui al D.L. 6 maggio 2021, n. 59, costituito al fine di integrare, con risorse nazionali, gli interventi del PNRR; Piano Nazionale Integrato per l'Energia e il Clima 2030 (PNIEC ) di cui al Regolamento (UE) 2018/1999 del Parlamento europeo e del Consiglio dell'11 dicembre 2018, il quale recepisce le novità contenute nel c.d. Decreto clima (D.L. 14 ottobre 2019, n. 111, Misure urgenti per il rispetto degli obblighi previsti dalla direttiva 2008/50/CE sulla qualità dell'aria, convertito con modificazioni dalla L. 12 dicembre 2019, n. 141) e quelle relative agli investimenti previsti nella Legge di Bilancio 2020 (L. 160/2019) per il Green New Deal previste dalla Legge di Bilancio 2020 (L. 27 dicembre 2019, n. 160). Come chiarito dall'art. 1, comma 3, dello stesso decreto, le disposizioni in esso contenute ricadono nell'ambito della competenza legislativa esclusiva statale in quanto di pertinenza delle seguenti materie: rapporti dello Stato con l'Unione europea (di cui all'art.117, comma 2, lett. a), Cost.); determinazione dei livelli essenziali delle prestazioni concernenti i diritti civili e sociali che devono essere garantiti su tutto il territorio nazionale (art. 117, comma 2, lettera m), della Cost.).
Non hai trovato quello che cercavi? Clicca qui per aprire un ticket di assistenza.
scroll