PENSIONI & PART TIME: NOVITÀ

L’articolo 1 comma 350 della legge n° 178/2020 (Legge di Bilancio) ha stabilito che “Il periodo di durata del contratto di lavoro a tempo parziale che prevede che la prestazione lavorativa sia concentrata in determinati periodi è riconosciuto per intero utile ai fini del raggiungimento dei requisiti di anzianità lavorativa  per  l'accesso al diritto alla pensione”.

Con la circolare INPS 4 maggio 2021, n. 74, l’Istituto fornisce le indicazioni sull’applicazione della norma.

Con riferimento ai contratti di lavoro a tempo parziale, esauritisi prima del 1° gennaio 2021, il riconoscimento dei periodi non interamente lavorati è subordinato alla presentazione di apposita domanda dell'interessato corredata da idonea  documentazione.

Le novità introdotte in materia di part-time di tipo verticale o ciclico non modificano le modalità di individuazione del diritto e della misura del Trattamento di Fine Servizio (TFS) e del Trattamento di Fine Rapporto (TFR) dei dipendenti pubblici.

Data: 
7 Maggio 2021