PNRR, presentati 64 progetti da 4,63 mld per reti elettriche più resilienti e moderne

18 ottobre 2022

Novità in tema di investimenti previsti dal Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza nel settore reti elettriche. Ammonta, infatti, a 4,63 miliardi il valore complessivo dei 64 progetti presentati al MiTE in risposta agli avvisi per rendere le reti elettriche più resilienti e moderne.

 

In particolare, per l’avviso Smart Grid, a fronte dei 3,61 miliardi stanziati dal PNRR, sono state avanzate 27 proposte progettuali per un importo totale di circa 4 miliardi.

 

In risposta all’avviso Resilienza Distribuzione, invece, sono pervenute 27 candidature del valore complessivo di circa 440 milioni, a fronte di una disponibilità di 350 milioni.

 

Per l’avviso Resilienza Trasmissione, infine, sono stati presentati 10 progetti per un importo complessivo di circa 173 milioni, a fronte di una dotazione finanziaria di circa 150 milioni.

 

Con l’investimento Smart Grid (I 2.1 - M2C2) verranno finanziati progetti volti ad aumentare la capacità delle reti per la distribuzione di energia rinnovabile e incrementare la potenza a disposizione di almeno 1.500.000 abitanti per favorire l’elettrificazione dei consumi energetici.

 

Con la misura Resilienza (I 2.2 – M2C2), invece, saranno finanziati progetti finalizzati a migliorare la resilienza della rete elettrica agli eventi meteorologici estremi in modo da ridurre le probabilità di guasto e garantire la continuità della fornitura.

 

L’elenco dei progetti selezionati sarà pubblicato entro dicembre 2022.

scroll