scelta medico di base e domicilio

Domanda: 

Qualora il domicilio sia temporaneamente diverso da quello del comune di residenza come si può ususfruire dell'assistenza del medico di base?

Risposta: 

I cittadini che hanno domicilio in un luogo diverso da quello di residenza hanno diritto all’iscrizione "temporanea" presso l'azienda sanitaria locale ai fini della scelta del medico o pediatra di base, purché il soggiorno non sia inferiore ai 3 mesi. 

Questo è quanto previsto dalla Conferenza Stato- Regioni - Repertorio atti n. 1705 del 08.05.2003 -(pubblicato in G.U. n. 121 del 27/05/2003).

L’accordo, nel riaffermare l’obbligo dei cittadini di fissare la propria residenza nel luogo ove risiedono abitualmente, prevede che "l'Asl che riceve la richiesta provvede all'iscrizione temporanea, solo previo accertamento dell'avvenuta cancellazione dell'assistito dagli elenchi dei medici di medicina generale o dei pediatri di libera scelta dell'azienda Asl di residenza".

L’iscrizione ha scadenza annuale ed è rinnovabile.

Aggiornata il: 
13/02/2015 - 15:39