Residenza: dichiarazioni anche tramite raccomandata, fax ed email

Domanda: 

E' possibile presentare richiesta di cambio di residenza via posta elettronica?

Risposta: 

Si. Ai sensi delle disposizioni del  Decreto del Presidente della Repubblica 28 dicembre 2000, n. 445 e dell'art. 65 del Codice dell'Amministrazione Digitale (Decreto Legislativo 7 marzo 2005, n. 82), che definisce le modalità di inoltro telematica delle istanze, i cittadini potranno, dunque, presentare le dichiarazioni anagrafiche non solo attraverso l'apposito sportello comunale, ma altresì per raccomandata, per fax e per via telematica.

Quest' ultima possibilità è consentita ad una delle seguenti condizioni:
a) che la dichiarazione sia sottoscritta con firma digitale;
b) che l'autore sia identificato dal sistema informatico con l'uso della carta d'identità elettronica, della carta nazionale dei servizi, o comunque con strumenti che consentano l'individuazione del soggetto che effettua la dichiarazione;
c) che la dichiarazione sia trasmessa attraverso la casella di posta elettronica certificata del dichiarante;
d) che la copia della dichiarazione recante la firma autografa e la copia del documento d'identità del dichiarante siano acquisite mediante scanner e trasmesse tramite posta elettronica semplice.

Il Dipartimento Affari Interni e Territoriali del Ministero dell'Interno, con la circolare n. 9 del 27 aprile 2012 ha fornito istruzioni operative circa l'attuazione della nuova norma ed ha messo a disposizione la documentazione - modulistica per effettuare le dichiarazioni anagrafiche.

Aggiornata il: 
08/11/2017 - 15:55