Modello F23 per il pagamento dei tributi

Domanda: 

Quali tributi possono essere pagati con il modello F23?

Risposta: 

Il modello F23 è utilizzato per il pagamento di :

  • imposte di registro, ipotecaria e catastale, gestite dagli uffici dell’Agenzia delle Entrate;
  • canoni per concessioni demaniali
  • sanzioni inflitte da autorità giudiziarie e amministrative (per esempio, multe e contravvenzioni).
Può succedere che, a causa di errori nella compilazione del modello, l'ufficio o l'ente non riesca ad abbinare correttamente il versamento al relativo atto o documento. Ciò può comportare delle richieste di pagamento relative a somme già versate. In questo caso, il contribuente può rivolgersi all’ufficio competente per richiedere uno sgravio (cancellazione del tributo) o il rimborso delle somme versate in più.

In caso di errore del “codice tributo” il contribuente deve inviare una comunicazione all'ufficio locale il cui codice è stato indicato nel modello. Se, invece, l'errore riguarda il “codice ufficio”, il contribuente deve inviare una comunicazione sia all' ufficio locale il cui codice è stato indicato erroneamente sul modello di versamento, sia a quello cui si riferisce correttamente il versamento.

Per maggiori informazioni consultare la pagina dedicata del sito dell'Agenzia delle Entrate

Istruzioni Modello F23

Modello ufficiale F23

 

Aree tematiche: 
Aggiornata il: 
03/05/2017 - 11:20