Indennità una tantum ai superstiti

Domanda: 

Come funziona l’indennità una tantum ai superstiti?    

Risposta: 

L'indennità si rivolge ai familiari degli assicurati deceduti destinatari di una prestazione pensionistica con sistema di calcolo contributivo.

L'indennità può essere concessa ai superstiti, come individuati per la pensione, a condizione che:

  • non sussistano i requisiti assicurativi e contributivi per la pensione indiretta;
  • non abbiano diritto a rendite per infortunio sul lavoro o malattia professionale in conseguenza della morte dell'assicurato;
  • siano nelle condizioni reddituali previste;
  • non abbiano diritto alla pensione supplementare indiretta in quanto non abbiano conseguito il diritto a una pensione ai superstiti a carico di un fondo sostitutivo, esclusivo o esonerativo dell'Assicurazione Generale Obbligatoria (AGO).

Si precisa che per i superstiti di lavoratori iscritti alla Gestione Separata, di cui all'articolo 2, comma 26, legge 335/1995, il diritto alla pensione supplementare indiretta si consegue anche in presenza di titolarità di pensione indiretta a carico dell'AGO e delle gestioni previdenziali obbligatorie dei liberi professionisti.

La domanda si presenta online sul sito Inps. Per l'accesso ai servizi online è necessario il possesso di un codice PIN rilasciato dall'Inps oppure di una identità SPID o di una Carta Nazionale dei Servizi (CNS).
In alternativa, è possibile iscriversi tramite uno dei seguenti canali:

  • Contact Center - attraverso il numero 803164 gratuito da rete fissa o il numero 06164164 da rete mobile a pagamento secondo la tariffa del proprio gestore telefonico;
  • Patronati – attraverso i servizi telematici offerti dagli stessi.
Aggiornata il: 
10/05/2017 - 10:00