Agevolazioni fiscali nelle ristrutturazioni edilizie

Domanda: 

Fino a quando posso usufruire delle agevolazioni fiscali per le ristrutturazioni edilizie?

Risposta: 

L’agevolazione fiscale sugli interventi  di  ristrutturazione  edilizia  è disciplinata  dall’art.  16 - bis  del  Dpr  917/86  (Testo  unico  delle imposte sui redditi).
Consiste   in   una detrazione dall’Irpef  del 36% delle spese sostenute,  fino  a  un  ammontare  complessivo  delle  stesse  non superiore a 48.000 euro per unità immobiliare.
Tuttavia,  per  le  spese  effettuate  dal  26  giugno  2012  al  30  giugno  2013, il  decreto legge  n.  83/2012  ha  elevato  al 50% la  misura  della  detrazione e  a 96.000  euro l’importo massimo di spesa ammessa al beneficio.
Questi  maggiori  benefici  sono poi  stati  prorogati  più  volte  da  provvedimentisuccessivi. Da ultimo, la legge di bilancio 2017 (legge n. 232 dell’11 dicembre 2016) ha prorogato al 31  dicembre  2017 la  possibilità  di  usufruire  della  maggiore
detrazione Irpef (50%), confermando il limite massimo di spesa di 96.000 euro per unità immobiliare.
Dal  1° gennaio  2018 la  detrazione  tornerà  alla  misura  ordinaria  del  36%  e  con  il limite di 48.000 euro per unità immobiliare.
La legge di bilancio 2017 ha inoltre prorogato la detrazione del 50% per l’acquisto di mobili  e  di  grandi  elettrodomestici di  classe  non  inferiore  alla  A+  (A  per  i  forni), finalizzati all’arredo di immobili oggetto di ristrutturazione.

Per maggiori approfondimenti consultare la Guida dell'Agenzia delle Entrate Ristrutturazioni edilizie: le agevolazioni fiscali

Aggiornata il: 
03/05/2017 - 00:00