Pensione anticipata

Un lavoratore che non ha raggiunto l’età per la pensione di vecchiaia, ma ha un sufficiente numero di anni di contribuzione, può richiedere la pensione anticipata.

L’anticipazione della pensione comporta una penalizzazione rispetto alla pensione che si avrebbe al raggiungimento dei limiti di età, e i requisiti sono in parte diversi per uomini e donne.

La pensione anticipata è erogabile ai lavoratori dipendenti e autonomi iscritti all’assicurazione generale obbligatoria (AGO) ed alle forme esclusive, sostitutive, esonerative ed integrative di essa, nonché alla Gestione separata. E’ stata introdotta con la riforma delle pensioni del 2011.  
L'anzianità contributiva che consente di accedere alla pensione anticipata viene calcolata attraverso  calcoli contributivi  consultabili  sul sito dell'Inps

Come presentare la domanda

La domanda può essere presentata:

  • in modalità telematica dal sito INPS;
  • attraverso telefono – chiamando il Contact Center integrato al numero 803164 o lo  06164164 da rete mobile, abilitati ad acquisire le domande di prestazioni ed altri servizi per venire incontro alle esigenze di coloro che non dispongono delle necessarie capacità o possibilità di interazione con l’Inps per via telematica;
  • rivolgendosi ad enti di Patronato e intermediari autorizzati dall’Istituto, che mettono a disposizione dei cittadini i necessari servizi telematici.

Se il richiedente è un lavoratore dipendente è necessaria la cessazione del rapporto con il datore di lavoro. Se invece si tratta di un lavoratore autonomo non è richiesta l’interruzione dell’attività.

Aree tematiche: