UE: consultazione pubblica per risolvere i problemi giuridici delle famiglie internazionali

La Commissione europea ha lanciato una consultazione pubblica sul tema dei problemi giuridici che coppie formate da coniugi di nazionalità diverse affrontano in Europa quando si trovano a fronteggiare controversie  in materia matrimoniale e di affidamento dei figli minori.
 

Oltre alla consultazione,  la Commissione europea ha avviato una campagna di sensibilizzazione sui tipi di assistenza disponibili e sulle norme da attuare in caso di separazione di famiglie internazionali.
La normativa europea di riferimento in tema di cooperazione giudiziaria europea in campo  matrimoniale e di responsabilità genitoriale è il regolamento Bruxelles II bis, in vigore dal 1º marzo 2005 in tutti gli Stati membri, eccetto la Danimarca.
 

Il regolamento prevede norme comuni per risolvere i conflitti di competenza giurisdizionale tra gli Stati membri e facilita l’applicazione delle decisioni nell’UE tramite disposizioni sul loro riconoscimento ed esecuzione in un altro Stato membro. La consultazione resterà aperta fino al 18 luglio.

 

Per informazioni
Rappresentanza italiana della Commissione europea