Ministero della Salute: campagna contro l’abbandono degli animali

Con l’avvicinarsi delle vacanze estive, aumenta il fenomeno dell'abbandono degli animali. Per contrastarlo, il Ministero della Salute ha avviato anche quest’anno una campagna mirata.

La frase-chiave della campagna “Chi abbandona un animale lo condanna”, intende richiamare l’attenzione sulla triste sorte a cui vanno incontro la maggior parte degli animali abbandonati, e cioè morte per fame e sete o perché investiti dalle auto.

L'iniziativa, che si incentra su spot Tv e spot radiofonici di 30” trasmessi dalle emittenti RAI, si concentra nelle settimane in prossimità del periodo di “esodo” verso le destinazioni di villeggiatura.

Obiettivo della campagna, è quello di sensibilizzare l’opinione pubblica, e soprattutto i proprietari di cani, alla cultura del possesso responsabile, informando che l’abbandono costituisce un reato per il quale è prevista un’ammenda (da 1.000 a 10.000 euro) o l’arresto (art. 727 Codice Penale).

Per informazioni:
Ministero della Salute