INPS: chiarita la disciplina dei congedi e permessi per assistere i disabili gravi

Con la circolare n. 32 l’INPS chiarisce le modifiche apportate dal D. Lgs. n.119 del 18 luglio 2011 (entrato in vigore l’11 agosto 2011) alla normativa sui congedi e sui permessi per l’assistenza ai disabili gravi.

In particolare, per quanto riguarda il prolungamento del congedo parentale, si precisa che questo spetta - entro il compimento dell’ottavo anno di età del bambino - alla madre lavoratrice o in alternativa al padre lavoratore, per ogni minore disabile in situazione di gravità, per un periodo massimo di tre anni, anche se il bambino è ricoverato a tempo pieno presso istituti specializzati.

Il decreto - come chiarisce ancora la circolare - ha eliminato la condizione che imponeva la fruizione dei permessi successivamente al compimento del terzo anno di età del bambino con handicap in situazione di gravità”.

Per informazioni:
INPS